Centro Ludico per la Prima Infanzia "Melo d Bari", l'Avviso pubblico rivolto alle famiglie

5' di lettura 31/08/2022 - Il Comune di Bari attiverà anche per l’annualità 2022/2023 il servizio il servizio “Centro ludico per la prima infanzia” del Municipio 1 gestito da cooperative sociali individuate a seguito di procedure ad evidenza pubblica.

Il servizio è rivolto ai bambini di età compresa tra i 3 e i 36 mesi, nonché ai bambini diversamente abili della stessa fascia d’età, e a chi ha in carico la loro crescita e formazione (genitori, parenti, o altro), residenti nel Comune di Bari.

I requisiti d’accesso al servizio sono i seguenti:

- età dei bambini fra 3 e 36 mesi (max 2 per nucleo familiare);
- nuclei familiari con residenza anagrafica nel Comune di Bari e nuclei regolarmente presenti sul territorio comunale e presi in carico dal servizio sociale territoriale;
- non fruizione del servizio di asilo nido comunale.

Il servizio sarà strutturato in due turni (h. 9,00 – h. 13,00/ h. 15,00 – h. 19,00) e ogni turno potrà ospitare max 25 bambini, di cui due diversamente abili. Sono previste cinque aperture settimanali del centro, dal lunedì al venerdì, nella fasce orarie suddette.

I detti requisiti d’accesso dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione (20 settembre 2022).

Il servizio avrà inizio, presumibilmente, il 1 ottobre 2022 e terminerà il 30/06/2023.


Il Centro ludico prima infanzia ha i seguenti macro obiettivi:

- per i bambini, incontrare coetanei e sperimentare momenti di socializzazione, gioco e apprendimento;
- per gli adulti di riferimento, conciliare i tempi di vita-lavoro delle famiglie e avere un punto di riferimento qualificato sul territorio al quale rivolgersi per il confronto ed il sostegno genitoriale e le esigenze educative.

La frequenza dei centri è garantita ai bambini a titolo gratuito.

Potranno frequentare il centro, in via prioritaria secondo il seguente ordine, attesa la necessità di dare continuità al percorso già intrapreso, così come disposto dall’avviso:

  1. i minori che risultavano frequentare l’annualità 2021-2022, rispettivamente turno antimeridiano e pomeridiano del Centro ludico per la prima infanzia Melo da Bari, i cui genitori, o chi ha in carico la loro crescita e formazione, dovranno confermare la volontà di continuare a frequentare il centro e il medesimo turno di provenienza, compilando apposito modello (mod. A allegato al presente);
  2. i minori segnalati dai Servizi socio-educativi comunali; (in tal caso, le domande di partecipazione dovranno essere compilate a cura dell’assistente sociale referente del caso e avranno la precedenza, nella frequenza, rispetto alle domande pervenute a seguito di pubblicazione di apposito Avviso. All’uopo, nella domanda di partecipazione (Modello B) dovrà barrarsi l’apposita casella e, entro l’avvio della frequenza al centro, il referente sociale nucleo familiare dovrà far pervenire, all’Ufficio POS Attuazione Politiche Sociale, Minori e Famiglie, apposita relazione sociale riferita alla situazione del nucleo.
  3. i minori per i quali i genitori, o chi ha in carico la loro crescita e formazione, abbiano presentato istanza di iscrizione attraverso la compilazione dell’apposito modello allegato al presente avviso (Modello B) in possesso di un ISEE ordinario non superiore ad € 20.000,00 (ai sensi dell’art. 22, co. 1, lettera a) del Regolamento per l’Accesso al Sistema Integrato dei Servizi Sociali del Comune di Bari, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 35 del 21/04/2016;
  4. per gli ulteriori posti che si renderanno, eventualmente, disponibili, i minori per i quali i genitori, o chi ha in carico la loro crescita e formazione, abbiano presentato istanza di iscrizione attraverso la compilazione dell’apposito modello allegato al presente avviso (Modello B) in possesso di un ISEE ordinario superiore ad € 20.000,00;

La situazione economica del nucleo familiare dovrà comprovarsi nelle seguenti modalità alternative:

  1. allegando il modello ISEE, in corso di validità, alla domanda di partecipazione (barrando la relativa casella);
  2. allegando la DSU, previa dichiarazione nella domanda di partecipazione, resa ai sensi del DPR 445/2000, di essere titolare di un ISEE non superiore o superiore ad € 20.000,00 (modello B - barrando la relativa casella); per tali dichiarazioni saranno effettuati i controlli presso i competenti uffici. Nel caso di dichiarazioni false o mendaci, il dichiarante decadrà, con effetto immediato, dal beneficio della frequenza del centro, nonché della permanenza in graduatoria; sarà, inoltre, notiziata l’Autorità competente in ossequio al disposto degli artt. 75 e 76 del testo unico sulla documentazione amministrativa (D.P.R. n. 445/2000);

Si fa presente che la capacità ricettiva del servizio, che ad oggi può ospitare n. 25 minori, sarà, eventualmente, adeguata alle disposizioni normative, nazionali e/o regionali, in materia di contenimento della diffusione della pandemia da COVID 19.


Le domande, corredate dalla copia del documento di identità del richiedente e redatte in conformità ai Modelli A (domanda di conferma della iscrizione) e B (domanda di partecipazione), disponibili in allegato, devono essere compilate e sottoscritte da uno dei genitori del bambino/a o da chi ha in carico la sua crescita e formazione, e devono pervenire all’indirizzo: Comune di Bari – Ripartizione Servizi alla Persona – POS Attuazione Politiche Sociali Minori e Famiglie - Largo I. Chiurlia, 27 – 70122 Bari, con consegna a mani, o a mezzo PEC all’indirizzo minoriefamiglie.comunebari@pec.rupar.puglia.it entro il termine perentorio delle ore 12:00 del 20/09/2022.

Copia degli atti può essere anche ritirata presso gli uffici URP della Ripartizione Servizi alla Persona, Piazza I. Chiurlia, 27 – 70122, Bari, dal lunedì al giovedì dalle 9,00 alle 13,00 e il martedì dalle 15,00 alle 17,00.

Per le domande consegnate a mani farà fede la data e l’ora del timbro d’arrivo del Comune; per le domande inviate a mezzo PEC sarà considerata la data e l’ora di invio delle stesse, indicate nella ricevuta di accettazione da parte del gestore di PEC del mittente.

Responsabile del procedimento amministrativo, ai sensi della Legge n. 241/1990 e s.m.i.. è il dott. Francesco Elia.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti le famiglie possono rivolgersi all'Ufficio POS Attuazione Politiche Sociali Minori e Famiglie - Largo Ignazio Chiurlia, 27 alla Dott.ssa Riccardina Soldano tel. 080/5773902.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-08-2022 alle 11:22 sul giornale del 01 settembre 2022 - 122 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dne0





logoEV