Servizio Civile Universale, 12 posti a Bari. Candidature entro il 10 febbraio

4' di lettura 11/01/2023 - L'assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano rende noto che, nell’ambito del bando ordinario 2022 per la selezione dei volontari di Servizio Civile Universale, pubblicato lo scorso dicembre dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, è possibile inviare la propria candidatura per partecipare al progetto promosso da ANCI Servizio Civile dei Comuni in collaborazione con l’assessorato alle Politiche educative e giovanili del Comune di Bari.

Il progetto, che fa propri gli obiettivi della Carta delle Città educative (una città educativa è “una città che dà priorità all’accrescimento culturale e alla formazione permanente di tutti i suoi cittadini”) è denominato “Comunità educanti: volontari contro la povertà educativa” e riguarda in particolare il contrasto dell’abbandono scolastico e della povertà educativa attraverso interventi di sostegno didattico (scolastico e domiciliare), momenti educativi e di socializzazione in spazi extrascolastici, azioni di prevenzione dei comportamenti a rischio.

Pertanto la proposta del Comune di Bari mira a promuovere e rafforzare l’autonomia dei minori coinvolti valorizzandone le potenzialità e le competenze anche attraverso la partecipazione a opportunità formative e a esperienze e attività ludico/educative, sportive e culturali.

I volontari selezionati saranno perciò impegnati in interventi di tutoraggio scolastico, nella programmazione e realizzazione delle attività di animazione extrascolastica e domiciliare e nella raccolta di adesioni, programmazione e realizzazione delle attività presso i centri estivi.

Nel dettaglio, l’impegno dei volontari, in termini di attività di servizio, sarà così suddiviso:

  • 400 ore per tutoraggio scolastico, nel corso delle quali affiancheranno il personale educativo nella gestione delle attività scolastiche e nell’acquisizione di competenze pro-sociali dei minori, sia durante le lezioni d’aula che durante i laboratori didattici.
  • 400 ore per animazione e tutoraggio extrascolastico, durante le quali supporteranno il personale nella programmazione delle attività di animazione in collaborazione con le strutture sociali del territorio quali parrocchie, agenzie ricreative, sportive, educative e di volontariato. I volontari potranno inoltre tenere in autonomia alcune delle attività e accompagnare i minori durante visite ai musei ed escursioni naturalistiche.
  • 200 ore per i centri estivi con compiti di accoglienza dei minori e supervisione durante le attività ricreative, che li vedrà impegnati anche nella fase di creazione e gestione.

“Dopo la bellissima esperienza dello scorso anno, anche per il 2023 abbiamo attivato il Servizio Civile e aumentato i posti da 8 a 12, ritenendolo una grande opportunità, per i ragazzi, di vivere un’esperienza di sostegno alla cittadinanza e, per il Comune, di innescare energie giovani per intercettare al meglio i bisogni delle persone - commenta Paola Romano -. Nel nostro progetto chiediamo ai volontari di aiutarci a sostenere bambini e ragazzi, di età compresa tra gli 8 e i 13 anni, diventando per loro una sorta di fratelli maggiori. I dodici tra ragazzi e ragazze selezionati per questo progetto saranno una guida per la frequenza scolastica e per le attività estive ed extrascolastiche dei più piccoli. Come sperimentato nell’edizione precedente, questi ragazzi si sono rivelati un valido aiuto per le scuole e le famiglie, rappresentando una guida preziosa in questo momento storico in cui specie i più piccoli e gli adolescenti hanno particolare bisogno di sostegno e nuovi punti di riferimento per riprendere le relazioni tra pari e uscire dalla solitudine. Sono certa che i prossimi volontari, animati dalla loro generosità, saranno un esempio positivo per i minori coinvolti”.

Per presentare domanda di partecipazione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, ovvero di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  • aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Si ricorda che tutti i progetti del Servizio Civile Universale hanno una durata di 12 mesi, prevedono l’attestazione delle competenze e un percorso di tutoraggio e assicurano ai volontari impegnati un contributo economico mensile pari a 444,30 euro, nonché l’attestato di fine servizio.

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on line entro le ore 14.00 del 10 febbraio 2023 accedendo a questo link: https://domandaonline.serviziocivile.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2023 alle 10:53 sul giornale del 12 gennaio 2023 - 24 letture

In questo articolo si parla di attualità, bari, comune di bari, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dMre





logoEV
qrcode