Presentato al "Panetti-Pitagora" di Bari il progetto del FORMEDIL-Bari rivolto agli studenti degli istituti tecnici del territorio

5' di lettura 27/01/2023 -

Ed è proprio con la finalità di offrire al maggior numero possibile di giovani studenti una preparazione di alta qualità per affrontare il mondo del lavoro e le opportunità più eque, che nasce l'ambizioso progetto del FORMEDIL-Bari.

Un'iniziativa che strizza l'occhio al domani professionale e si sviluppa nell'ambito dei programmi PCTO (Percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento) in quattro comuni del territorio: Bari, Altamura, Barletta e Castellana Grotte.

Il progetto è stato presentato a Bari nell'auditorium dell'Istituto Tecnologico "Panetti-Pitagora" da: Ing. Eleonora Matteo Dirigente Scolastica ITT Panetti Pitagora – Bari, Silvano Penna Direttore Formedil-Bari, Geom. Angelo Addante Presidente Collegio Provinciale Geometri e Geometri Laureati Bari, Ing. Nicola Bonerba Presidente ANCE Bari – Bat, Luigi Sideri Vicepresidente Formedil-Bari, Prof. Marco Locurcio Dipartimento Ingegneria Civile Politecnico di Bari, Ing. Salvatore Matarrese Presidente Formedil-Bari, e Stefano Macale Direttore Formedil Nazionale ente unico formazione e sicurezza.

Nell'ambito delle ore previste dai programmi PCTO, FORMEDIL-Bari promuove per le classi del triennio degli Istituti Tecnici per Geometri di quattro plessi scolastici dei comuni coinvolti, una serie di moduli teorico-pratici utili a:

  • toccare con mano materiali innovativi;
  • visionare le attrezzature di lavoro per comprenderne al meglio l'utilizzo sicuro;
  • provare attraverso efficaci simulatori la movimentazione dei mezzi in laboratorio;
  • conoscere da vicino cantieri operativi sul territorio.

La grande novità e sfida è rappresentata dall'innovativo progetto rivolto agli studenti delle classi terze, quarte e quinte degli istituti tecnici per Geometri nonché per i neo diplomati. Il FORMEDIL mira a sensibilizzare i giovani e le rispettive famiglie sull'importanza del settore edile, su come questo sia radicalmente cambiato negli ultimi anni mediante processi di digitalizzazione, nuovi materiali e tecnologie all'avanguardia che rappresentano già la realtà lavorativa. Al fine di far crescere l'interesse per il nostro settore e ricreare l'appeal in calo, soprattutto nei giovani, a causa dei vecchi retaggi del passato che continuano a dipingere l'edilizia come un settore 'sporco', dal basso profilo e senza futuro, il progetto punta proprio a valorizzare, invece, le figure tecniche e operative che contraddistinguono un settore dalle altissime professionalità, livello di specializzazione ed orientato ad una transizione digitale tecnologicamente avanzata.

"Questa nuova iniziativa – ha detto Salvatore Matarrese Presidente Formedil-Bari - che viene a realizzarsi con la partnership dell'Istituto Panetti-Pitagora e di altri Istituti Tecnici della Provincia di Bari, è in linea con gli obiettivi del Formedil di promuovere l'inserimento di giovani tecnici nel settore edile con le giuste competenze e professionalità. Collegare il mondo del lavoro alla formazione per favorire la crescita occupazionale è la mission del Formedil e del nuovo corso avviato con l'avvenuto rinnovo delle cariche sociali. Poterlo fare al servizio dei giovani della nostra provincia, per consentire l'occupazione nella nostra terra, è per il Formedil Bari e per il sistema bilaterale tra imprese e confederazioni sindacali, del quale ne è parte, motivo di particolare orgoglio".

"L'esperienza che abbiamo proposto alle scuole e che stiamo presentando ai ragazzi in queste settimane - spiega Luigi Sideri Vicepresidente FORMEDIL-Bari – è particolarmente utile non solo dal punto di vista formativo, ma anche ai fini dell'orientamento rispetto alla scelta del successivo percorso lavorativo. Il Percorso per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento è una modalità didattica che permette, infatti, allo studente della scuola secondaria superiore, attraverso l'esperienza pratica, di consolidare le conoscenze acquisite a scuola, di testare sul campo le proprie attitudini, arricchendo la propria formazione ed orientando il proprio percorso di studi verso il lavoro. Il nostro è un progetto ambizioso che guarda al domani, creando occasioni di confronto tra giovani e imprese, in modo da permettere agli studenti di comprendere quali siano le competenze più richieste, entrare in contatto con realtà all'avanguardia e compiere scelte consapevoli›".

L'iniziativa sarà presentata, con conferenze stampa dedicate anche il 3 febbraio alle ore 10:00 ad Altamura nell' Istituto Tecnico Statale "Nervi-Galilei", il 13 febbraio alle ore 10:00 a Barletta nella sede dell'Istituto Tecnico Economico e Tecnologico "Cassando-Fermi-Nervi" e il 14 febbraio sempre alle ore 10:00 a Castellana Grotte nella sede dell'IISS "Pertini-Anelli".

‹"Il percorso - aggiunge Silvano Penna Direttore FORMEDIL-Bari - offre, nell'ambito delle ore previste dai programmi PCTO, la possibilità di toccare con mano i materiali innovativi, visionare le attrezzature di lavoro comprendendone l'utilizzo sicuro, provare grazie a simulatori la movimentazione dei mezzi nei nostri laboratori, in totale sicurezza. In programma anche visite guidate presso cantieri operativi sul territorio e siti di rilevanza architettonica e storica che caratterizzano il territorio e ne diventano traccia indelebile dell'evoluzione del settore edile. I contenuti formativi sono frutto di un lavoro di progettazione che parte dai fabbisogni professionali manifestati dal mondo imprenditoriale. Abbiamo provveduto, infine, ad attrezzare in questi mesi la nostra sede, con un'apposita riorganizzazione delle aule, dei laboratori e della mensa, per 'coccolare' gli studenti che parteciperanno al progetto›".

Attraverso i percorsi di base rivolti agli allievi del triennio e con il valore aggiunto del percorso post diploma, sarà possibile avvicinare i giovani tecnici al mondo del lavoro, in modo consapevole con competenze specifiche e subito spendibili. A valorizzare l'intero ambito progettuale ci sarà il coinvolgimento degli studenti, nella progettazione dei manufatti oggetto di gara, in vista dell'edizione Edil Trophy 23 (Regionale e Nazionale), in programma a Bari in occasione del SAIE a ottobre 2023.

Gli studenti potranno così vedere realizzato fisicamente il loro lavoro, in un'occasione unica come la gara d'arte muraria che contraddistingue il sistema nazionale delle Scuole Edili, creando una vetrina importantissima per tutto il Sistema Bilaterale delle Costruzioni.

Nel corso dei percorsi formativi, saranno diversi i moduli trattati: dalla cultura della sicurezza, ai principali rischi, ma anche prevenzione e protezione, materiali da costruzione, esercitazioni in cantiere scuola, sostenibilità dei materiali ed alta prestazione energetica, computi metrici e capitolato lavorazioni, bioedilizia, CAD-BIM (Computer Aided Design/Building Information Modeling).

Un percorso formativo efficace, calato nel contesto produttivo locale, grazie alla disponibilità delle scuole ed un coinvolgimento diretto di importanti partner come il Collegio Ordine dei Geometri della Puglia e la collaborazione del Dipartimento DICATECH (Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, del Territorio, Edile e di Chimica) del Politecnico di Bari.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2023 alle 09:02 sul giornale del 28 gennaio 2023 - 44 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dPnX





logoEV
qrcode