SEI IN > VIVERE BARI > CRONACA
articolo

Visite specialistiche in nero, sequestrati oltre 180 mila euro ad un medico

1' di lettura
60

I finanzieri della Compagnia di Molfetta hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni - per un valore di oltre 180.000 euro - nella disponibilità di un medico, per l'ipotesi di reato di truffa aggravata ai danni dello Stato.

Il provvedimento è stato emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari su richiesta della Procura di Trani. Secondo l'accusa il medico, nonostante avesse scelto di esercitare la propria attività di libero professionista solamente all’interno della struttura pubblica, percependo mensilmente un compenso aggiuntivo sulla retribuzione, avrebbe svolto anche attività libero-professionale in forma autonoma extramoenia. Per tali fatti, il professionista è stato segnalato anche alla Procura Regionale della Corte dei Conti di Bari per ipotesi di danno erariale.

Il valore del sequestro corrisponde al profitto derivante dal reato, pari all’indennità di esclusività percepita nell’arco temporale durante il quale sono state accertate le condotte illecite. I dati acquisiti nel corso delle indagini sono stati inoltre utilizzati per recuperare a tassazione i corrispettivi percepiti dal professionista per le visite specialistiche effettuate in nero presso la propria abitazione, quantificati in oltre 100.000 euro.



Questo è un articolo pubblicato il 19-10-2023 alle 12:31 sul giornale del 20 ottobre 2023 - 60 letture






qrcode